Mercoledì, 06 Marzo 2013 10:19

Il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano difende la sua Italia

Vota questo articolo
(0 Voti)
Giorgio Napolitano Giorgio Napolitano Giorgio Napolitano
Come leggere il rifiuto di Giorgio Napolitano di incontrare Peer Steinbrueck?
Ecco i fatti: Giorgio Napolitano, in visita istituzionale in Germania, avrebbe dovuto incontrare a Berlino il leader del Partito Socialista Europeo Peer Steinbrueck. Il presidente della Repubblica, però, non ha digerito il commento ai risultati elettorali del Leader tedesco, in particolare la frase " In Italia due Clown" riferendosi a Grillo e a Berlusconi.
Napolitano ha così commentato incontrando la comunità italiana di Monaco di Baviera: "il Presidente della Repubblica ha per Costituzione il mandato di rappresentare l'unità nazionale. Penso che non sia molto diverso dal rappresentare la dignità nazionale, mi sono sentito investito di ambedue questi mandati e doveri. Noi rispettiamo profondamente la Germania per i suoi successi, ha saputo risorgere dalle rovine e costruire una nuova Europa insieme all'Italia. Noi la rispettiamo, ma esigiamo rispetto per il nostro Paese dopo che il leader socialista europeo aveva commentato i risultati dicendosi inorridito dalla vittoria di due clown nelle elezioni italiane".

Cerchiamo di andare oltre le parole e il gesto apprezzabile di Napolitano che ha difeso la sovranità del popolo e analizziamo come è uscita all'estero l'immagine dell'Italia post-elezioni: subito dopo gli scrutini le pagine dell'Economist tuonavano "Send in the clowns" (con una bella immagine di Grillo e Berlusconi) oppure, riferendosi a Berlusconi, non poco tempo fa  il Guardian e  il New York Times scrivevano "The Mummy's Return". Se contiamo il fatto che, come scritto in un precedente articolo, gli italiani all'estero hanno votato in maniera molto diversa dai connazionali in sede, preferendo Monti a PDL e M5S, effettivamente il quadro si fa più completo tra lo scetticismo e la confusione generale. Stando, inoltre, alle ultime dichiarazioni di Grillo, che pur non essendo eletto (perchè ineleggibile) continua ad essere il portavoce del M5S,il quale rifiuta di far votare la fiducia a qualsiasi governo di coalizione, sia esso con il PD o con il PDL (obbligatoria se si vogliono cominciare i lavori) l'Italia ne esce ancora di più con le ossa rotte, con un imminente possibilità di ritorno al voto, comunque inutile se non si cambia la legge elettorale.     
Letto 56261 volte Ultima modifica il Mercoledì, 06 Marzo 2013 11:14
Agenda Monti App

L'Agenda Monti


L'applicazione dedicata all'Agenda Monti, articolata nei suoi quattro punti fondamentali: 

- Italia, Europa

- La strada per la crescita

- Costruire un'economia di mercato, dinamica e moderna

- Cambiare mentalità, cambiare comportamenti

Scaricala gratuitamente da qui
 

Newsletter

Live tweet


Link utili

Lista civica con Monti per L'Italia

UDC - Unione di Centro

Avvenire